Ode al mese di maggio

4b0d1d11d97a57e0a2803d5b26078a56

Chissà perché gli ultimi giorni di aprile piove sempre. Forse le nuvole sono il sipario, quando si apre ecco che arriva maggio. I fiori, il sole, le lunghe giornate chiare, la voglia di stare per strada, di spogliarsi dal grigio e risvegliarsi dal torpore del freddo invernale. Un freddo che tra marzo e aprile spesso sembra non finire mai.


Poi arriva lui, il mese delle rose e della Madonna, il mese in cui ci togliamo le scarpe ed iniziamo a sentirci liberi. Amo il mese di maggio perché ti aspetta, ti prende per mano e ti accompagna; maggio ti porta in campagna, ti porta al mare, alle feste di paese, ti porta a ridere, a scherzare, a vedere il buono che c’è; maggio ti porta a pensare a colori, a progettare, a guardare più in là. Maggio è vita. Mi piacerebbe che tutti i bambini nascessero a maggio, che tutti si innamorassero in questo mese, che i sentimenti sbocciassero puri e sinceri proprio come i fiori.

Maggio sono gli occhi dei più piccoli, che si affannano felici verso la fine della scuola, che si emozionano davanti al parroco della prima Comunione, che si sporcano di terra e iniziano a fare i castelli di sabbia.
A maggio sogni di vivere al mare ma guardi con altri occhi anche la città, i suoi tramonti e le sue mattine fresche e serene. Siamo tutti più belli a maggio, o facciamo di tutto per sembrarlo. Facciamo tutti il cambio di stagione, anche se al mattino un brivido ci corre lungo la schiena.
A maggio c’è un giorno dedicato alla mamma, perché maggio è dolce come solo una mamma sa esserlo, e le sue rose più belle sono tutte per lei.
Maggio è il mese del bianco, del candore, delle figlie emozionate portate all’altare da padri commossi.

Maggio è un po’ come settembre, cambia qualcosa, cambia la stagione, si finisce o si comincia, ti senti cambiare anche tu, ti senti evolvere e ripartire o almeno ti dai le motivazioni per farlo.
Maggio è il mese che mi ha dato la vita, proprio come quel fiore che nasce dove c’è sempre il sole.
A maggio ho visto volare via mio nonno come un palloncino colorato in un giorno di cielo limpido e di sole tiepido.

Maggio ti dà una possibilità: quella di nascere, di crescere, di migliorare, di sperare, di fare ogni cosa tu voglia sempre con quel sole tiepido che ti riscalda le spalle e il cuore.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...